Secondo trimestre di gravidanza: gli esami gratuiti

Secondo trimestre di gravidanza: gli esami gratuiti (pic bylaura dye)

Qui vi abbiamo raccontato di come nel primo trimestre di gravidanza il corpo della donna si modifica e con lei il feto che inizia a bere il liquido amniotico e che, alla fine del terzo mese, è già in grado di avvertire le prime sensazioni che provengono dal corpo della mamma. Proseguiamo con il nostro racconto dei nove mesi e delle prestazioni specialistiche e diagnostiche gratuite.

Secondo trimestre di gravidanza: una perfetta sintonia

L’ingresso nel secondo trimestre di gravidanza rappresenta una sorta di rinascita: il malessere che ha accompagnato la donna nelle settimane precedenti è, nella maggior parte dei casi, un lontano ricordo.
La mamma si sente forte, piena di energie e in perfetta sintonia con la creatura che sta crescendo dentro di lei. Il legame con il proprio bambino si rafforza  anche sulla base di nuovi segnali che lui le trasmette. All’inizio del quarto mese è già possibile percepire i suoi movimenti: il bambino prende contatto con il proprio corpo toccandosi o succhiando il pollice, si gira, fa capriole, gioca con il cordone ombelicale.
Nello stesso tempo prende coscienza dello spazio attorno a sé e inizia la sua percezione del mondo esterno: coglie suoni e rumori, mostra sensibilità alla luce esterna.
Anche la mamma continua la propria trasformazione:

  • il corpo assume un aspetto più rotondo
  • il seno si ingrossa
  • la pancia aumenta in modo evidente
  • gli organi interni si riorganizzano per far spazio al bambino che inizia a crescere

Il feto nel secondo trimestre di gravidanza

Al termine del secondo trimestre di gravidanza il feto misura circa 30 cm e pesa  circa 700 grammi; lo sviluppo degli organi interni è completato, i lineamenti del volto sono ben definiti, la pelle è grinzosa ed è ricoperta in maniera uniforme da una sottile lanugine; le unghie sono ancora rudimentali, nel cervelletto  inizia a svilupparsi la “corteccia”, ovvero la parte superficiale,  che si completerà un anno e mezzo dopo la nascita.

Gli esami e la diagnosi prenatale nel secondo trimestre di gravidanza

Continuano i controlli finalizzati a valutare lo stato di salute della mamma e del bambino; in particolare, le prestazioni sanitarie gratuite del secondo trimestre sono le seguenti:

14°-18° settimana:
Urine: esame chimico-fisico e microscopico

19°-23° settimana:
Urine: esame chimico-fisico e microscopico
Ecografia ostetrica

24°-27° settimana:
Glucosio
Urine: esame chimico-fisico e microscopico

Il controllo ecografico che si esegue tra la 20° e la 23° settimana di gestazione, definito ecografia morfologica, rappresenta uno dei controlli più importanti della gravidanza, e sicuramente il più complesso, poiché è finalizzato a studiare la morfologia del feto e a evidenziare l’eventuale presenza di malformazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *