Conservazione del cordone ombelicale

Conservazione del cordone ombelicale (pic by tracitodd)

Con la definizione conservazione del cordone ombelicale si intende la conservazione delle popolazioni cellulari presenti nel sangue contenuto nel funicolo ombelicale, in particolare globuli bianchi e cellule staminali che sono entrambi responsabili dell’attecchimento cellulare nei soggetti  sottoposti a trapianto.
Negli ultimi anni il cordone ombelicale si è rivelato una valida alternativa al midollo osseo o al sangue periferico mobilizzato, che rappresentano le fonti cellulari tradizionalmente utilizzate per eseguire i trapianti di cellule staminali.
L’EBMT (European Group for Blood and Marrow Transplantation), organismo internazionale che monitora l’attività trapiantologica in tutti i paesi europei, elabora periodicamente un report da cui emerge che l’utilizzo del sangue del cordone ombelicale sia in costante aumento, sia per i trapianti autologhi che per quelli allogenici.
Parallelamente a questo aspetto è in aumento l’interesse a conservare privatamente il cordone ombelicale, nell’ottica di preservare un patrimonio le cui potenzialità probabilmente non sono ancora completamente conosciute.
Sulla penisola italiana è possibile conservare il cordone ombelicale presso laboratori di eccellenza situati a San Marino.
Bioscience Institute è una Cell Factory che vanta una provata esperienza nel campo della crioconservazione biologica.
Gli elevati standard qualitativi, in associazione a rigorose procedure di manipolazione del campione e ad una posizione geografica strategica, permettono di offrire un servizio che garantisce la qualità del prodotto congelato e che garantisce l’utilizzabilità delle cellule staminali in caso di trapianto.
Decidere di conservare il cordone ombelicale a San Marino significa fare una scelta consapevole per la propria famiglia pur restando nei confini nazionali:  questo comporta un risparmio di tempi e la sicurezza legata ad un servizio affidabile e sicuro.